Pubblicato il: mer, Nov 18th, 2015

Il freddo tira fuori il lato aggressivo delle persone.

Cosa cambia tra uomo e donna?

20151118_liti-di-coppia

È stato condotto uno studio sui criceti che ha studiato l’effetto del freddo sul sistema ormonale, e ha notato che rende più aggressivo l’individuo.

Per le femmine il freddo si collega a un meccanismo ormonale del tutto peculiare. Lo studio pubblicato su “Proceedings of thre Royal Accademy” chiarisce alcuni lati del legame tra ormoni sessuali e aggressività, e potrebbe contribuire a dei progressi nel trattamento di questa forma di violenza negli esseri umani.

Sono stati i ricercatori dell’Indiana University a firmarlo. Ecco cosa dice Nikki Rendon, prima autrice dello studio:

«I risultati mostrano per la prima volta che la melatonina agisce direttamente sulle ghiandole adrenaliniche nelle femmine per accendere un interruttore dell’aggressività stagionale'” che, a cascata, attiva una serie di ormoni chiave. »

Nei maschi, secondo il lavoro condotto dal team di Gregory Demas, un docente di biologia dell’UI, il meccanismo è del tutto diverso.

I criceti sono stati esposti a degli inverni simulati, e il team ha valutato le reazioni dei roditori in situazioni in cui un esemplare era percepito come un intruso, e hanno potuto così registrare tutti i cambiamenti legati all’effetto inverno nelle femmine, ‘fotografandone’ le reazioni fisiche e ormonali.

Il tutto è stato poi confrontato con quelle di compagne, su cui non si era mai sperimentato l’effetto inverno.

«Appare sempre più chiaro che gli ormoni sessuali giocano un ruolo importante nel controllare l’aggressività in maschi e femmine. Ma le femmine, umane e non, sono molto poco studiate nella scienza. Conducendo questa ricerca proprio sulle femmine stiamo contribuendo a comprendere gli effetti degli ormoni sul comportamento sociale, in un campo attualmente dominato da discussioni sul testosterone che regola l’aggressività nei maschi».

RIMANI AGGIORNATO Sottoscrivi i feed rss Inserisci il tuo indirizzo mail:

Profilo dell'autore

Commenta la notizia

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Registrati  alla nostra newsletter e ricevi aggiornamenti periodici sulle notizie più interessanti!
Email*
Nome
Cognome
Sono
Consento l'invio di email commerciali proprie o di terzi leggi