Pubblicato il: mar, Set 15th, 2015

Un convento che funziona come un hotel paga le tasse come un hotel!

La dichiarazione di Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco

“Anche le congregazioni religiose devono fare attenzione alla tentazione del dio denaro. Se si guadagna nell’accoglienza bisogna pagare le tasse”

ROMA – in un intervista a Radio Renasenca, mittente cattolica del Portogallo, Papa Francesco ha dichiarato che alcune congregazioni dovrebbero pagare le imposte, spiegando fa un esempio significativo parlando di un convento che ormai vuoto sarà adibito ad hotel, ma questo non lo esonera dal pagare le tasse in quanto diventerà una vera e propria attività commerciale.
“Un collegio religioso è esente dalle imposte, ma se lavora come un hotel è giusto che paghi le imposte”.
CARLO PADOAN – La questione fu regolamentata nel 2014 dal ministro dell’Economia Carlo Padoan, secondo il decreto se ci sono degli spazzi organizzati non in forma imprenditoriale per la ricettività, possono essere esenti dalle tasse sugli immobili se non hanno un’attività continua ma sporadica e un’altra condizione fondamentale è che gli spazi affittati accolgano destinatari propri delle attività istituzionali, ossia famiglie o alunni degli istituti scolastici che siano iscritti al catechismo, che appertengano alla parrocchia o comunque ad associazioni religiose. Purtroppo a Roma molti di questi spazi non si attengono a queste direttive e svolgono un’attività ricettiva full fime, e la mascherano e sfruttano il decreto come escamotage per evitare di pagare l’Imu.
È proprio contro queste attività la critica di Papa Francesco!
Se vuoi approfondire richiedi una consulenza gratuita alla web design roma web agency

RIMANI AGGIORNATO Sottoscrivi i feed rss Inserisci il tuo indirizzo mail:

Profilo dell'autore

-

Commenta la notizia

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Registrati  alla nostra newsletter e ricevi aggiornamenti periodici sulle notizie più interessanti!
Email*
Nome
Cognome
Sono
Consento l'invio di email commerciali proprie o di terzi leggi