Matrimonio Chiara Ferragni e Fedez: prime polemiche dei cittadini

SIRACUSA – Pannelli alti circa otto metri, rivestiti di velluto nero, sostenuti da un traliccio del modello “americana” a bloccare l’ingresso alla Loggia dell’antico mercato. “Smontabile”, assicura l’assessore comunale di Noto Frankie Terranova.

Ma pur sempre una barriera che da questa mattina sta alimentando nei cittadini un senso di esclusione. La “barriera”, infatti, è quella tirata su all’ingresso di via Rocco Pirri, che ospita la Loggia dell’antico mercato, uno dei luoghi più suggestivi della città barocca, dove venerdì sera si svolgerà il privatissimo party prematrimoniale di Chiara Ferragni e Fedez.

Sabato primo settembre, per l’appunto, questo spicchio di Sicilia Sud-Orientale ospiterà il #Ferragnez, com’è stato ribattezzato l’evento dai due protagonisti, ossia il matrimonio tra la fashion blogger cremonese e il rapper milanese. Attesi da Paris Hilton a Bianca Balti, da Mika a J-Ax e altri personaggi del jet set internazionale.

E più si avvicina l’evento più in città arriva l’eco di preparativi su cui l’organizzazione e le istituzioni coinvolte hanno cercato di mantenere la maggiore riservatezza possibile.

matrimonio-ferragnez-noto-pannelli-siracusa-muro

E così stamattina l’improvvisa barriera nera. “La trovo una soluzione offensiva e poco rispettosa della città”, il commento medio sui social. La barriera servirà a preservare sicurezza e privacy degli ospiti che parteciperanno all’esclusivo party che venerdì sera si svolgerà proprio nel suggestivo sito che il Comune, da qualche anno, ha dato in gestione a privati che ne hanno fatto una elegante enoteca.

In pratica la sera prima del matrimonio il sindaco Corrado Bonfanti e gli assessori daranno il benvenuto ufficiale alla coppia e agli ospiti nelle sfarzose sale di palazzo Nicolaci, uno degli edifici nobiliari di Noto. Subito dopo dall’interno dello stesso palazzo i selezionati ospiti si sposteranno alla Loggia del Mercato per il party.

La barriera non è un’iniziativa autonoma dei privati gestori del sito. Lo si evince delle parole del comandante della polizia municipale di Noto, Fabrizio De Stefano: “Dal transito dei veicoli a qualsiasi forma o opera che riguarda l’evento anche in maniera collaterale è monitorato dal Comune attraverso i suoi uffici, in maniera collegiale con l’autorità di Pubblica sicurezza.

D’altronde – spiega – non è un evento ordinario. Darà una visibilità a Noto a livello mondiale”. Sul luogo esatto in cui si celebrerà il rito nuziale, invece, c’è ancora mistero. Smentita presto la cerimonia cattolica per voce del vescovo Antonio Staglianò che nell’aprile scorso rivelò: “Non risulta alcuna prenotazione in cattedrale né in altre chiese di Noto”. Non c’è conferma nemmeno sul rito civile presieduto a Palazzo Ducezio dal sindaco Bonfanti. Di sicuro il ricevimento di nozze si svolgerà in una tenuta di Palazzolo Acreide, un antico casale del 1800 sempre nel Siracusano, a una ventina di chilometri da Noto. Potrebbe svolgersi lì anche il rito nuziale.

Totalmente sfumata, invece, l’idea circolata per mesi, attribuita agli sposi, di trasformare per tre giorni Noto in una specie di Coachella, il ‘Music festival’ californiano. “Credo che gli organizzatori – si limita a dire l’assessore Terranova – man mano che abbiano conosciuto la città, i suoi ritmi, la sua bellezza, abbiano immaginato un percorso più coerente con essa. L’evento – conclude – sarà sicuramente un successo per Noto dal punto di vista mediatico”.

Fonte https://livesicilia.it/2018/08/29/noto-blindata-per-il-ferragnez-i-cittadini-contro-le-barriere_991643/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.