Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro, è stato dimesso dall’ospedale. Inizierà la riabilitazione

LECCE – Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro colpito il 17 settembre da emorragia cerebrale, ha lasciato stamattina la Rianimazione del ‘Vito Fazzi’ di Lecce, ed è stato trasferito in

un centro specializzato dove potrà affrontare un adeguato percorso di riabilitazione e recupero. Lo comunica la direzione sanitaria del nosocomio in un bollettino medico.A poco più di un mese dall’arrivo in reparto e dopo i continui progressi registrati, i medici hanno valutato che le condizioni di salute del paziente fossero sufficientemente buone per poterlo dimettere nella massima sicurezza.

Il musicista ha manifestato la volontà di tornare presto a suonare e ha espresso il desiderio di riavere la sua chitarra. Con tutta probabilità sarà ricoverato in una struttura riabilitativa a Roma.

Lele Spedicato era stato ricoverato un mese fa in rianimazione all’ospedale Vito Fazzi di Lecce dopo essere stato colpito da emorragia cerebrale. La settimana scorsa era stato dichiarato fuori pericolo e

i Negramaro avevano subito condiviso la bella notizia. “Dopo tre lunghe settimane, ora Lele è fuori pericolo, possiamo dirlo. Grazie a tutti quelli che lo hanno sostenuto in questa dura battaglia per la vita. Continuiamo così #forzalele”, avevano gioito sui social.

I Negramaro, intanto, hanno annunciato il rinvio del tour “Amore Che Torni Tour”. In un post su Fb i Negramaro scrivono: “Abbiamo pensato tanto. Abbiamo deciso di spostare il tour di qualche mese, questo

per dare a Lele il tempo di rimettersi in forma e tornare di nuovo a vivere con tutti voi la forza dei nostri live”.

In una nota di Live Nation spiega: “A causa delle condizioni di salute del chitarrista Emanuele Spedicato, le date saranno riprogrammate a partire da febbraio 2019”.

I biglietti precedentemente acquistati rimangono validi per le nuove date nelle rispettive città, secondo lo schema sotto riportato. Il tour ripartirà a febbraio da Rimini (data “zero”), per poi fare tappa a Mantova,

Padova, Conegliano, Torino, Bologna e Milano, trasferirsi a marzo a Firenze, Roma, Caserta, Eboli, Bari, Reggio Calabria e concludersi ad Acireale.

Fonte https://bari.repubblica.it/cronaca/2018/10/19/news/lecce_spedicato_dimesso-209388130/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.