Asia Argento, ospite al Chiambretti: “Mi hanno licenziata tramite una mail” e riguardo al nuovo giudice afferma che…

L’ospitata cade a fagiolo. Sia per il silenzio seguito alla sua esclusione dalla giuria di X Factor, sia per gli scatti che la vedono avvinghiata a Fabrizio Corona pubblicati dal settimanale Chi. Asia Argento, ospite della seconda puntata di CR4 – La Repubblica delle donne, parla degli scandali e delle ombre, degli amori e delle insicurezze. A cominciare proprio dall’addio al talent-show di Sky Uno, quella che la stessa attrice definisce come «la più grande ingiustizia subita».

«Il licenziamento per qualcosa che non ho fatto», inizia la Argento dapprima decisa a non approfondire il discorso e, poi, prodiga di particolari.

«Certo, è stato un accordo amichevole, ma mi hanno licenziata tramite una mail. Non sono d’accordo con le scelte musicali che fa questo nuovo giudice e mi vergogno anche un po’ per lui», il suo giudizio a due settimane dall’inizio dei Live del programma, con Lodo Guenzi seduto al posto che doveva essere suo.

Spazio anche al suo nuovo compagno, Fabrizio Corona, colui che, due giovedì fa, è stato protagonista di un’arringa sui generis al Grande Fratello Vip, con l’ex fidanzata Silvia Provvedi che gli consiglia di guardare oltre e la conduttrice Ilary Blasi che regola un conto aperto tredici anni prima: «L’ho visto due, tre minuti, ma mi ha fatto impressione: non riuscivo a far coincidere l’immagine che avevo di lui – conoscendolo e parlandoci – con quella persona e quella rabbia che ho visto. Una rabbia che in fondo ho anche io e che cerco di tenere a bada. Qualcosa deve averlo fatto arrabbiare profondamente e io in quel momento non volevo vederlo, perché volevo serbare l’idea che mi ero fatta di lui: ho cambiato canale e ho messo X-Factor… Ma mi sono in****ata ancora di più». Qualcosa, però, ci dice che le dichiarazioni non siano finite qui.

Fonte https://www.vanityfair.it/show/tv/2018/11/08/asia-argento-intervista-x-factor-lodo-guenzi-piero-chiambretti

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.