Tu Si Que Vales: giudici e conduttori commossi per la toccante e drammatica storia della piccola Chicca. Guarda il VIDEO

Commozione in studio per la storia di Chicca, ammalatasi a 13 anni. Un momento toccante ed emozionante durante la puntata di Tu si que vales.

loading...

 

Durante la puntata di sabato 10 novembre 2018 di Tu si que vales, in studio è stata raccontata la drammatica storia di Chicca, una bambina di 13 anni, ammalatasi di un tumore raro. A parlare della bimba sono stati i genitori, entrati in studio:

“Aveva 13 anni, si è ammalata di un tumore raro alla testa. Non si è mai lasciata sconfiggere, le ha portato via i gesti quotidiani che facciamo… camminare, correre, sentire… fino a quando il drago l’ha sconfitta dopo un anno. La Chicca ci ha insegnato tanto e lasciato tante cose”. In un tema aveva scritto che voleva aiutare i bambini come lei. Hanno fondato l’associazione “Chicca, Il sole esiste per tutti”.

tu-si-que-vales-de-filippi-rodriguez-chicca-mammuccari-zanicchi

Oltre ad aver fondato l’associazione Chiccailsoleesistepertutti.it (questo il sito, omaggio al brano di Tiziano Ferro che Cicca amava particolarmente), hanno trasformato il tema di terza media della bimba in una canzone, cantata da un coro di bambini. Un brano emozionante nella sua toccante semplicità. Lacrime comprensibili in studio mentre tutti i giudici hanno espresso la commozione nel sentire questa drammatica storia. Un dramma terribile, senza un senso, e che, come sottolineato da Maria, proprio questa associazione potrebbe darne uno, aiutando altri bimbi in situazioni simili.

Teo Mammuccari, con la voce rotta, ha espresso il desiderio di fare una serata e una raccolta fondi per l’associazione, sostenuto anche da Iva Zanicchi.

www.chiccailsoleesistepertutti.it

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI QUESTO TOCCANTE MOMENTO DELLA PUNTATA

Fonte http://www.tvblog.it/post/1579806/tu-si-que-vales-lstoria-di-chicca-maria-de-filippi-giudici-commossi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.