Francesco Chiofalo ha davvero mentito sulle tempistiche della sua malattia? Il giovane ha cercato di fare chiarezza…Leggi le sue parole

Francesco Chiofalo risponde alle accuse: Lenticchio racconta la sua verità sulle tempistiche della malattia e sull’operazione al cervello

Francesco Chiofalo è finito al centro della polemica nelle ultime ore. Il motivo? C’entra il servizio su di lui mandato in onda a Le Iene. Alcuni telespettatori hanno notato ieri sera un particolare che, di fatto, sembrava contraddire alcune parti della storia di Lenticchio. Ecco cosa è successo: In TV è stata mostrata la tac al cervello di Francesco. La stessa che aveva mostrato lui su Instagram. Chiofalo però allora aveva prestato attenzione a nascondere i dati sensibili del documento. La data coincidente con il giorno della diagnosi, tuttavia, non è stata nascosta ieri sera. E per questo motivo, è stata subito notata dal pubblico da casa.  “21/07/2018” questa la data visibile. Stamattina dunque è bastato questo dettaglio (sommato alle voci che da diverse settimane circolano sui social) per spingere le persone a lanciare pesanti accuse nei confronti di Francesco. Ma l’ex protagonista di Temptation Island ha davvero mentito sulle tempistiche della sua malattia? A far chiarezza sulla questione, cercando di mettere a tacere le male lingue, c’ha pensato Chiofalo in persona che, su Instagram stories, ha raccontato la sua verità.

loading...

Francesco Chiofalo rompe il silenzio: il lungo sfogo sui social

Francesco Chiofalo, nei video pubblicati sul suo profilo, ha dichiarato: “Voglio parlare del video che ho fatto prima di Natale dove vi dicevo che stavo male. Quel video è stato fatto in un momento di poca lucidità, in cui ero molto spaventato e stavo male. Non sono mai stato tanto male in vita mia. In quel video ho spiegato in grandi linee quello che mi succedeva. Non sono stato troppo attento e non sono entrato troppo nel dettaglio di come ho saputo del mio tumore. Io ho saputo del mio tumore tramite un incidente stradale, ma l’incidente lo feci più o meno verso fine luglio”. Dopo l’incidente, ha poi spiegato Francesco, la terribile notizia del tumore al cervello non venne subito confermata. A tal proposito ha spiegato: “Feci questo incidente e come vi raccontai venne lì il medico dicendomi che avevo questa macchia enorme che poteva essere un tumore o una macchia di sangue che si sarebbe riassorbita. Succede che poco dopo parto per Temptation Island Vip, per cui non sono riuscito a fare ulteriori controlli per niente, ma comunque ero tranquillo perché mi era stato detto che probabilmente sarebbe potuta essere una macchia di sangue. Uno in queste circostanze è sempre portato a pensare al meglio”.

Francesco Chiofalo risponde a tutti quelli che hanno messo in dubbio la sua verità: Lenticchio fa chiarezza e mette a tacere le critiche

La brutta notizia, coincidente con l’annuncio sui social, Francesco l’ha veramente ricevuta durante le feste. Lenticchio, ancora provato, ha raccontato: “Succede che torno da Temptation Island Vip, faccio ulteriori controlli, ulteriori esami e, pochi giorni prima di Natale mi viene comunicato che quello è un tumore molto pericoloso, che stava schiacciando dei centri nervosi e che doveva essere levato immediatamente, mediante un’asportazione chirurgica. Con un’operazione di microchirurgia al cervello molto invasiva e molto pericolosa”. A chi oggi mette in dubbio la sua storia e quello che ha passato, dunque, Francesco Chiofalo ha replicato dicendo: “Ragazzi cosa volete che vi dica che è stata un’operazione semplice? Non è stata un’operazione semplice. È stata un’operazione difficilissima. Accanto al mio letto c’era un ragazzo della mia stessa età, ha fatto più o meno il mio stesso intervento, solo che lui è rimasto su una sedia a rotelle. Io non vi ho detto nessuna c…..a”. A seguito dei suoi video, in fine, Francesco Chiofalo ha dato voce al suo dispiacere. Di seguito le immagini dello sfogo.

 

Fonte https://www.gossipetv.com/francesco-chiofalo-replica-alle-accuse-tutta-la-verita-sulloperazione-al-cervello-393099

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.