Fabrizio Corona: scottanti rivelazioni. ‘Così ho conosciuto Silvia Provvedi, mi portavano le ragazze da Don Mazzi’

La sua versione dei fatti, ma soprattutto rivelazioni scottanti nel libro di Fabrizio Corona, “Non mi avete fatto niente”. Un’autobiografia in cui l’ex re dei paparazzi racconta gli ultimi anni, tra il carcere, la libertà vigilata e la comunità di Don Mazzi, dove ha vissuto per diversi mesi. E proprio Exodus è protagonista di alcune dichiarazioni piccanti, riportate da Il Giornale: “Il magistrato mi diede la possibilità di ricevere persone in comunità. La mia migiore amica mi portò una serie di ragazze per farmi riprendere l’attività sessuale che in carcere avevo perso”.

Così, Corona, rivela il retroscena inedito. E’ in questo modo che conobbe Silvia Provvedi, che poi gli sarebbe stata accanto per tre anni: “Tra queste ragazze, che cercano in me delle opportunità lavorative, ci sono le Donatella. Anche se sono molto piatte propongo alle due ragazze di farsi fotografare per Playboy. Una sera Silvia mi chiede se può dormire da me. Accettando commetto un reato, perché è vietato avere ospiti dopo un certo orario, ma non me ne frega un c***. Così decido di fare sesso con lei. Da quel momento iniziamo a fare coppia fissa”. Quello che è accaduto dopo lo conosciamo tutti.

Fabrizio Corona sgancia la bomba: “Ecco i nomi delle mie amanti famose”

Non solo nel libro, ma anche in questi giorni di promozione Fabrizio Corona è un fiume in piena e non fa mancare scoop e rivelazioni bollenti sul suo conto. Tante, ad esempio, sono le donne famose con cui assicura di aver condiviso le lenzuola. Mariana Rodriguez, showgirl ma soprattutto rivale della sua ex storica Belen, ma anche l’ex gieffina Patrizia Bonetti e Taylor Mega, protagonista di questa edizione dell’Isola dei Famosi.

Fonte http://www.today.it/gossip/vip/corona-sesso-comunita-silvia-provvedi.html

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.