Grande Fratello. Il figlio di Kikò commenta la diretta di Domenica Live contro Ambra: “zitta stratega!” Leggi le sue parole

Francesco Nalli, figlio di Tina Cipollari e Kikò Nalli, è tornato ad attaccare (molto duramente) Ambra Lombardo, colpevole di aver baciato – dopo essere stata eliminata – Kikò al Grande Fratello.

Secondo il parere del ragazzino, Ambra avrebbe dovuto baciare suo padre quando era ancora in gioco e non una volta uscita (sorvolando il fatto che la professoressa fosse fidanzata con un altro mentre era al Grande Fratello).

loading...

Se io fossi stata una stratega avrei coronato il sogno d’amore dentro la casa per aggraziarmi il pubblico, non l’ho fatto“, ha replicato Ambra Lombardo, non trovando però la solidarietà di Karina Cascella:  “Io ho trovato quel bacio da stratega, il bacio doveva avvenire quando c’era quell’enfasi all’interno della casa. Tina ci vede lungo, vede oltre e pensa ‘Ambra ha bisogno di visibilità fuori dalla casa’ ecco la verità“.

Francesco Nalli ha così commentato la diretta di Domenica Live:

A me il bacio non è piaciuto, sei una stratega, sei una stratega (urla inquadrando il volto di Ambra, ndr) ha ragione questa (inquadra Karina Cascella, ndr) tu vai a casa vai (inquadra Roberto Alessi, ndr) se lei lo avesse baciato dentro la casa non sarebbe stata una stratega, fai prima a stare zitta, stai zitta, stai zitta, vai a casa (urla rivolgendosi ad Ambra, ndr)”.

Commento non discordante da quanto detto qualche giorno fa:

“Di Ambra penso che sia una grande stratega, lei ha baciato mio padre perché era uscita dopo due settimane e quindi nessuno parlava più di lei, e lei lo ha fatto solo per farsi pubblicità. Non mi sbaglio, perché invece di farlo dopo che è uscita, non poteva farlo prima. Mi dispiace ma ti sbagli di grosso”

Fonte https://www.bitchyf.it/figlio-kiko-nalli-contro-ambra-lombardo/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.