Raffaella Carrà intervista Maria De Filippi: dettagli inediti sulla sua vita privata e sul figlio. Guarda il Video

Raffaella Carrà stasera ha voluto puntare su un ospite d’eccezione davvero forte per A raccontare comincia tu. Su Rai 3 Maria De Filippi ha aperto il suo cuore, raccontando dettagli inediti sulla sua vita privata e lavorativa. Ad un certo punto la conversazione, inevitabilmente, è virata anche sul figlio Gabriele, adottato da Maria e Maurizio Costanzo all’età di soli 12 anni. Su di lui la conduttrice ha speso solo belle parole, ripercorrendo i momenti più emozionanti e importanti della loro conoscenza: dal primo incontro alla convivenza iniziale, fino alle visite con l’assistente sociale, che doveva decidere sul destino della loro famiglia.

A raccontare comincia tu, Maria De Filippi parla del figlio Gabriele: “È stata una scelta, la più bella cosa che mi potesse succedere”

Gabriele Costanzo è arrivato nella vita di Maria De Filippi quando aveva 12 anni. Il ragazzo prima di Maria e Maurizio aveva conosciuto altre due potenziali famiglie, ma le cose non erano andate bene. Con la De Filippi, invece, l’incontro è stato diverso. Ripensando a quei momenti, oggi A raccontare comincia tu, la conduttrice di Uomini e Donne ha dichiarato: “Adottare Gabriele è stata una scelta non perché non potevo fare altrimenti ma. Perché è stata una scelta, ed è stata la cosa più bella che mi potesse succedere”.

loading...

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELL’INTERVISTA

Maurizio Costanzo e il rapporto con il figlio Gabriele: “Quando è arrivato era solo un ragazzino”

Maurizio Costanzo, in una recente intervista, ha ricordato il momento in cui lui e il figlio Gabriele si sono incontrati per la prima volta. “Quando è arrivato era solo un ragazzino, meritava attenzioni e per lui le ho avute. Un figlio adottato ti può dare grandi soddisfazioni, esattamente come tutti gli altri figli”, ha dichiarato il conduttore al settimanale Chi.

Fonte https://www.gossipetv.com/maria-de-filippi-figlio-gabriele-e-stata-una-scelta-411491

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.