I fan della serie ‘Solo’ con Marco Bocci si chiedono se la terza serie si farà. Leggi l’intervista dell’attrice Carlotta Antonelli

Venerdì 26 ottobre, la serie televisiva ‘Solo 2′ diretta da Stefano Mordini saluta il pubblico di Canale5. La domanda che i fan si pongono è ‘Solo 3 si farà?’. Fanpage.it ha intervistato Carlotta Antonelli, che nella fiction interpreta Agata Corona. L’attrice ha parlato del suo personaggio, della sintonia con Marco Bocci e del suo rapporto con la notorietà. Riguardo alla possibilità di una terza stagione ha dichiarato: “In realtà non ne abbiamo parlato, non so cosa succederà. Io la farei subito la terza stagione perché i miei compagni di avventura sono ormai una famiglia per me. Lavorare con loro è stato così bello che quello che facevamo sul set diventava sempre molto coinvolgente. Ripeto, io la farei subito”. 

Nella serie ‘Solo’ interpreti Agata Corona, una giovane donna che tenta di prendere le distanze dalla famiglia criminale a cui appartiene e che è collegata alla ‘Ndrangheta. In questa seconda stagione, quale è stata per te la scena più difficile da girare?

Devo dire che sono state tutte difficili. La seconda stagione è fatta di scene molto complicate. Se nella prima stagione era tutto nascosto, nella seconda è come se tutto fosse uscito alla luce del sole. Quindi è una sorta di bomba che scoppia anche a livello emotivo.

Agata Corona è la moglie di Marco Pagani, personaggio interpretato da Marco Bocci. Come è stato lavorare con lui?

Marco è un amico ormai. Nella prima stagione è stato veramente d’oro con me. Mi ha messo a mio agio, mi ha dato la possibilità di lavorare bene. Nella seconda stagione ci siamo ritrovati perciò c’era ancora di più questa sintonia tra di noi a livello umano e di conseguenza anche a livello lavorativo. Non potevo trovare un compagno migliore per questa esperienza.

Riguardando la serie in tv sei rimasta soddisfatta di ciò che hai visto o tendi a essere ipercritica nei tuoi confronti?

Io sono sempre ipercritica, credo che queste domande a me non vadano fatte (ride, ndr). Trovo sempre il pelo nell’uovo e qualcosa di negativo. Adesso che è finita la serie, a mente fredda, posso dire che sono comunque soddisfatta di questo lavoro. Non è stato facile, ci sono state delle complicazioni però sono contenta del risultato.

Hai avuto modo di interpretare personaggi molto diversi tra loro, dalla dolce e allegra Lucrezia Serafini di ‘Immaturi – La serie’ a donne più tormentate come Agata Corona o Angelica Sale in ‘Suburra’. Chi di loro è più in linea con il tuo carattere?

In realtà ho preso delle cose da tutte e tre. Sono tutti personaggi un po’ portati all’estremo, dunque – se presi singolarmente – non ce n’è uno in particolare a me più somigliante. Prendendo un po’ di qua e un po’ di là invece, ci sono delle similitudini con il mio carattere. Devo dire, però, che fare la commedia mi riesce difficile. Quando invece faccio delle cose un po’ più scure mi sento più a mio agio. Agata è il personaggio a cui sono più legata, è stato il primo. C’è un bell’attaccamento. È un personaggio su cui ho un bel pensiero, mi rimane vicino.

In passato hai dichiarato di avere avuto spesso il dubbio di non volere davvero intraprendere la carriera di attrice. Oggi ritieni che questa possa essere la tua strada?

È vero, ho avuto a lungo questo dubbio. Però andando avanti e conoscendo meglio questo mondo devo dire che mi piace. Mi piace giocare con la mia persona, mi piace questo lavoro. Oggi è una scelta. Scelgo di farlo e lo faccio con attenzione e cura.

Con la fiction è arrivata la notorietà. In che modo è cambiata la tua quotidianità negli ultimi anni?

Bene o male è rimasto tutto uguale a prima, a parte il fatto che ogni tanto capita di essere fermata per strada e questa cosa ti può un po’ stranire. Chi mi chiede le foto mi fa sorridere, non per vergogna o timidezza ma perché mi sembra strano che chiedano la foto a me, mi chiedo il perché. Mi sorprendo sempre quando succede. Però non ci sono stati cambiamenti drastici, vivo normalmente le mie giornate senza fare niente di speciale.

Negli ultimi mesi hai cambiato look, la chioma scura ha lasciato spazio ai capelli biondi…

È stato un gesto totalmente folle, partito senza un senso, che ho voluto fare nel mio privato e che mi ha dato una sfumatura un po’ diversa. Una scelta personale ma a breve tornerò a essere mora.

Dove ti rivedremo dopo ‘Solo 2′?

Ci sarà la seconda stagione di ‘Suburra’ e poi ci sarà un film – il mio primo film – che uscirà al cinema, ma al momento non so dirti data e titolo. È tutto in divenire.

Fonte https://tv.fanpage.it/solo-3-si-fara-carlotta-antonelli-per-me-anche-subito-con-marco-bocci-ce-grande-sintonia/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.